Collettori di polvere bagnata

Ci siamo trovati in mezzo al nulla. Ad un certo momento tutto è successo nell'occupazione ed è stato un grande sconosciuto per noi. La compagnia dei fratelli che seguirono la nostra missione congiunta cominciò lentamente a rinunciare al male. Tutto ha cominciato a tornare alla normalità, ma non è stata una situazione confortevole. Il suo compito era quello di trovare il collettore di polveri "cartuccia polvere collettore". Che molti di voi si chiedano cosa porta e quando lo fa. Spiego già. Il collettore di polveri a cartuccia considera un compito pulire l'aria contenente polvere secca. Ognuno ha un filtro speciale che viene utilizzato per scaricare silos e contenitori. Possono essere intesi per & nbsp; uso interno ed esterno. Viene rilasciato soprattutto in capannoni di produzione, dove prodotti come & nbsp; ad es. Legno, prodotti chimici, & nbsp; tutti i materiali sfusi, & nbsp; limatura di metallo, & & nbsp; & nbsp; & nbsp;

Provitalan

Niente di sorprendente, ci siamo spostati nell'oscurità, brancolando nell'oscurità, sfondando la vastità dell'abisso in cui abbiamo trovato i nostri corpi. La mente era assente, ma abbastanza agile da ricordare lo scopo: il raccoglitore di polvere a cassetta doveva essere a portata di mano. È difficile dire quanto tempo è stato il nostro viaggio - con la perdita di fiducia nel successo della nostra missione, abbiamo perso il senso del tempo. Questo non ha funzionato sul proprio figlio, perché ha eliminato la fatica, che non era un alleato durante questo tipo di spedizione. Sebbene le linee guida che avevano guadagnato nel mondo fossero molto delicate, non seguirono ciò che videro dopo essere venuti all'appartamento. È difficile dire se abbiamo ragione nelle fasi successive. Mancava un punto di riferimento all'ultimo, se le nostre azioni fossero giuste. Potremmo anche essere in grado di allontanarci dal nostro obiettivo. & Nbsp; L'allenamento che ci avevano aiutato a mantenere la calma. Non ci sarebbe spazio per dubbi e momenti di esitazione - saremmo condannati a una morte effettiva. Oltre alla necessità per noi di compiere la missione, portavano in testa l'istinto di sopravvivenza che ci liberava dai pensieri oscuri. Dopo molte faticose scie di aree oscurate, i nostri occhi hanno mostrato un punto nel bagliore così alto che è stato un peccato identificare cosa fosse veramente. Dopo esserci avvicinati a una distanza più breve, ci siamo resi conto che c'era un depolveratore a cassetta - lo scopo del nostro viaggio è stato raggiunto.